Goditi i tuoi lividi, i brividi e poi specchiati.

"Io è un altro. Se l’ottone si desta tromba, non è certo per colpa sua. La cosa mi pare ovvia, io assisto allo sbocciare del mio pensiero, lo guardo, lo ascolto, do un colpo d’archetto: la sinfonia si agita nelle profondità, oppure salta con un balzo sulla scena.
-Arthur Rimbaud"

Anonimo ha chiesto: Cappuccio, quanti anni fai dopodomani?

Diciotto. Sono una bambina ancora!